Meditazione shiatsu per il meridiano di cuore immersa nel verde

L’evento ad oggetto “Meditazione Shiatsu per il Meridiano di Cuore” si è svolto il 07/06/2018 presso Corte Bondeno a Sabbioneta.

La Meditazione Shiatsu per il meridiano di cuore ha lo scopo di alleggerire il cuore, CUORE inteso non solo come organo ma anche come campo energetico legato alle emozioni.
Nello Shiatsu l’energia del Meridiano di Cuore permette di vivere emozionalmente in modo equilibrato gli eventi della vita. Il suo equilibrio è determinato da un equo scambio tra dare ed avere energia. Mi spiego meglio: se mi dedico molto agli altri, con altruismo, ma disperdendo più energia di quella che mi rigenera, che mi nutre, il meridiano di cuore va in deficit energetico. E’ una condizione tipica della persona che si dona molto agli altri, che non dice mai di no, che si sacrifica, ma che non si concede mai momenti di rigenerazione. A volte è l’approvazione delle altre persone o la paura di perdere il nostro compagno/a a spingerci a accontentare sempre o addirittura prevenire ogni desiderio. Quando ci doniamo così tanto rischiamo di esaurirci fino ad arrivare a non avere più nulla da dare. In questo caso il Meridiano di Cuore è scarico energeticamente.

Al contrario il Meridiano di Cuore potrebbe trovarsi in una condizione di pienezza: quando infatti carichiamo di emozioni il nostro cuore, senza concederci la possibilità di lasciare andare, il meridiano blocca il normale scorrere dell’energia, mettendo il corpo in una condizione di disequilibrio. Spesso gli avvenimenti che appesantiscono il cuore sono dolori, perdite, come lutti, allontanamento da persone care, abbandono, malattia e tutte quelle condizioni che mettono il cuore a dura prova.
A cosa serve quindi la Meditazione shiatsu del meridiano di Cuore? Permette al cuore di liberarsi da tutto ciò che lo appesantisce per poi essere riempito di Amore verso sè stessi, che, nutrendoci, possiamo poi donare agli altri. I gesti infatti della Meditazione sono proprio quelli che accompagnano verso l’esterno i pesi, le zavorre, e quelli che portano verso l’interno amore.
La serata ha permesso ad ogni partecipante di porsi una intenzione, un pensiero di abbandonato, in segno di svuotamento del proprio cuore. Ogni vaso può essere riempito solo quando è vuoto!

Ringrazio tutte le persone presenti per la fiducia dimostratami e la volontà nell’affrontare la serata che annunciava brutto tempo, ma che in realtà ha permesso a tutti noi di praticare in serenità. Sarà stata la nostra energia a lasciare lontano il forte temporale fino a quando non abbiamo finito?

Parte del ricavato è stato donato alla Associazione FORSTE, che la Presidente Cristina Tirelli ha costituito per commemorare la memoria del figlio Stefano, insieme al marito Fiorenzo Flisi e al figlio Alessandro. L’intento dell’Associazione è quello di fornire un attivo supporto ai ragazzi, e loro famiglie, affetti da cardiopatie congenite e malattie rare. Mi sembrava doveroso un gesto che nasce dal CUORE, per il CUORE.